Le risorse umane in un mondo distrutto

Articolo apparso su Deloitte Global Human Capital Trends

Il passaggio da «sopravvivere a prosperare» dipende dal fatto che un’organizzazione diventi profondamente umana al suo interno – un modo diverso di essere che affronta ogni questione, ogni problema e ogni decisione da un punto di vista umano.
 
La preparazione nasce da una mentalità «fiorente»
 
Nel report 2021 Deloitte Global Human Capital Trends, ha cercato di capire quali caratteristiche possono sostenere le organizzazioni nel passaggio dalla sopravvivenza alla prosperità. Abbiamo iniziato la nostra esplorazione ponendo una domanda paradossale: come possono le organizzazioni posizionarsi per prosperare quando sono focalizzate a fare i cambiamenti necessari per sopravvivere?
Per scoprirlo, Deloitte ha intervistato 6. 000 professionisti in ogni settore, settore e regione del mondo, con 99 paesi partecipanti. 3. 630 intervistati quest’anno erano senior manager. E, per la prima volta negli 11 anni del sondaggio, i dirigenti aziendali hanno superato i dirigenti delle risorse umane, sottolineando l’importanza che hanno attribuito alle questioni del capitale umano durante la crisi COVID-19. Abbiamo chiesto loro quali fossero le loro esperienze dall’inizio della pandemia, cercando di capire come la crisi abbia influenzato il loro modo di vedere la preparazione organizzativa, le sfide e le opportunità che si aspettavano di affrontare in futuro, e i loro piani per l’avanzamento delle strategie di trasformazione del lavoro.
 
Da questa ricerca, Deloitte ha appreso che le organizzazioni meglio preparate per la crisi del COVID-19 stavano già adottando una mentalità «fiorente» di usare lo sconvolgimento come un’opportunità per spingere l’organizzazione in avanti. Il 15% dei dirigenti che hanno detto che la loro organizzazione era «molto preparata» per la pandemia ha avuto 2,2 volte più probabilità di orientare gli investimenti per cambiare le esigenze aziendali. Il gruppo «molto preparato» aveva anche il doppio delle probabilità di utilizzare la tecnologia per trasformare il lavoro. E, cosa più importante, coloro che erano «molto preparati» avevano il doppio delle probabilità di riconoscere l’importanza dell’organizzazione del lavoro per facilitare un rapido processo decisionale e quasi il triplo della prontezza a sfruttare l’adattabilità e la mobilità dei lavoratori per far fronte a future perturbazioni.
 
Anche se non è ovvio, questi ultimi risultati evidenziano che la preparazione organizzativa dipende dalla capacità di mettere in evidenza le forze umane, come il processo decisionale e l’adattabilità, non solo durante una crisi «point-in-time», ma continuamente. Significa coltivare perennemente resilienza, coraggio, giudizio e flessibilità per navigare in una realtà turbolenta. E significa prendere la creatività scatenata dalla necessità di superare una crisi – la creatività che caratterizza l’essere umano – e usarla per reinventare l’organizzazione e il suo futuro. COVID-19 ha dimostrato che le persone e le organizzazioni sono in grado di crescere enormemente sotto la pressione di una crisi. La sfida per molti sarà quella di mantenere lo slancio per scoprire nuovi modi per prosperare nel lungo periodo, anche se le perturbazioni riscrivono costantemente il percorso in avanti.

Elevare l'»umano» nel capitale umano
 
Integrare la salute fisica, mentale, finanziaria e sociale dei lavoratori nella progettazione del lavoro stesso piuttosto che affrontare il benessere con programmi adiacenti. Incorporare il benessere nella progettazione del lavoro aiuta i lavoratori a percepire il benessere mentre svolgono il loro lavoro, non solo quando ne sono lontani. Questo è positivo sia per le organizzazioni che per i lavoratori: un lavoro che risponde al bisogno umano di qualità della vita può motivare le persone a dare il meglio di sé quando si lavora.
Sfruttare l’agenzia e la scelta dei lavoratori come mezzi per guidare l’apprendimento, l’adattabilità e l’impatto. Dare ai lavoratori un maggiore controllo sul lavoro che fanno e sulle esperienze di apprendimento da seguire può aumentare il loro impegno perché consente loro di concentrare i propri sforzi su ciò che veramente conta per loro. Allineare le passioni e gli interessi dei lavoratori con le esigenze organizzative può anche migliorare le prestazioni di un’organizzazione, ancora una volta perché i lavoratori sono più motivati e impegnati nel loro lavoro e apprendimento.
Creare team e superteams che utilizzano la tecnologia per migliorare il modo naturale di lavorare dell’uomo. L’uso consapevole della tecnologia permette di cambiare la natura del lavoro in modo da sfruttare al massimo le capacità tipicamente umane delle persone. Da strumenti di collaborazione che migliorano il teaming e la connessione a tecnologie di intelligenza artificiale in grado di guidare le persone nel processo decisionale, le tecnologie integrate con le persone nei team possono consentire a questi team di perseguire risultati nuovi e migliori a maggiore velocità e scalabilità.
Sviluppare e agire sulla base di intuizioni lungimiranti utilizzando dati in tempo reale per sfruttare il potenziale della forza lavoro. Comprendere la forza lavoro è il primo passo per allineare il loro comportamento agli obiettivi organizzativi in modi che riconoscano i bisogni dei lavoratori, sviluppino le loro capacità e rispettino i loro valori e quelli dell’organizzazione. Le informazioni sul lavoro svolto e su come le persone lo stanno facendo possono aiutare le organizzazioni a creare nuovi modi di lavorare che mettono in evidenza il potenziale latente di ogni lavoratore.
Spostare il ruolo dell’HR dalla standardizzazione e applicazione delle politiche della forza lavoro a una nuova responsabilità di ri-architettura del lavoro in tutta l’azienda. Affinché un’organizzazione diventi veramente umana al suo interno, l’HR deve prendere l’iniziativa nell’incorporare le considerazioni umane in ogni aspetto del lavoro, collaborando con il business e altri leader funzionali per ripensare il cosa, il perché, il chi e il come del lavoro in tutta l’organizzazione.

TPS porta consiglio.
Autore: DM - pubblicato martedì 30.11.2021

Informativa Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente, per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile e per eseguire analisi sull’utilizzo del nostro sito web. 

Leggi la nostra Informativa sulla protezione dei dati e il Complemento all’informativa sulla protezione dei dati.
 

Clicca su “Accetto” per accettare i cookie e continuare la navigazione sul sito. 

Accetto
Rifiuto